Quando si organizza un matrimonio si contattano i vari fornitori, ognuno con un compito specifico diverso.
Il catering per il menù, la location per il ricevimento, il luogo dove celebrare il rito, il fioraio per l’allestimento, l’atelier per l’abito, il truccatore, il parrucchiere, il gioielliere per le fedi nuziali, l’auto da cerimonia per gli spostamenti, gli inviti per gli invitati…
Tutti scelti con accuratezza per raggiungere lo scopo desiderato “il giorno perfetto, il matrimonio perfetto”.
Sul concetto di perfetto ci sarebbe tanto da dire, ma ci sarà tempo per farlo.
Ogni fornitore è come un tassello di un puzzle, tutti devono essere perfetti e complementari per fare in modo che il matrimonio sia esattamente come viene sognato e desiderato.
Tutti fondamentali e importanti!!
Non credo esista una classifica a riguardo perchè ognuno cura un aspetto diverso ma nello stesso tempo tutti legati da un unico filo conduttore “regalare agli sposi il loro matrimonio da sogno”.
Tutti diversi ma con un unico committente!!
Negli ultimi anni sono venite fuori le figure di wedding planner o wedding coordinator che svolgono il grande lavoro di aiutare a programmare e realizzare tutti i loro desideri coordinando i contatti con i fornitori.
Dopo aver scelto e curato ogni dettaglio, con ogni singolo fornitore, non rimane che aspettare che arrivi il fatidico giorno del matrimonio sperando che tutto vada come desiderato.
In questa lista non ho inserito il fotografo pur essendo un fornitore come gli altri.
Ma in questo blog volevo solo fare una riflessione personale in merito.
Il compito del fotografo di matrimonio, oltre che rappresentare anche lui un tassello del puzzle, a mio pare ha un valore aggiunto.
Rendere eterno il puzzle!!!
Qualsiasi evento, pur splendido e magnifico, ha bisogno di qualcosa che lo ricordi per le persone non presenti, ma soprattutto per fare in modo che la coppia possa rivivere ogni giorno il loro matrimonio.
Immaginatevi nel futuro con i figli già cresciuti, come fare a rispondere alla domanda “mamma mi racconti il tuo matrimonio?”
Ecco dove sta il valore aggiunto!!
Il fotografo di matrimonio è l’unico fornitore che non termina il suo compito alla fine della giornata, anzi è li che inizia la fase più importante!!
Quando si decide di affidare il compito di fotografare il giorno del matrimonio in realtà si sta dando un compito più importante di quanto si creda…
Stiamo affidando i nostri ricordi a qualcuno!!!
Può sembrare ovvio e scontato ma vi assicurò che non lo è!!
Spesso le coppie sono attratte da tutto ciò che appare e non dal vero valore!!
Apparire prima di ogni cosa!!!
Fare ciò che vuole il mondo attuale e soprattutto i social e non quello che veramente vorremmo!!
Quante coppie vogliono sapere la filosofia di racconto del fotografo?
La prima domanda che fa una coppia? “Avete pacchetti e cosa comprendono?”
Ma cosa vende veramente un fotografo? Fogli di carta con delle immagini o la sua capacità di vedere e interpretare?
Forse sono queste le domande che da fotografo vorrei ricevere!!
Sicuramente in un mercato libero ognuno può fare l’offerta che ritiene più idonea, ma ciò che dovrebbe essere universale è la figura vera del fotografo, non un animatore (il mio fotografo è troppo divertente), non un organizzatore di eventi (il mio fotografo pensa a portare le mascherine per il photobooth), non una persona a disposizione per quanto vogliamo noi (siamo arrivati a quasi 18 ore di lavoro per un matrimonio)
Un fotografo ha il solo ed esclusivo compito di raccontare ciò che vede, seguendo la sua scelta artistica il suo stile!
La coppia, a mio parere dovrebbe solo farsi una domanda semplice e banale:
CHE VALORE DIAMO AI NOSTRI RICORDI?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat